La Palude

Noi del Movimento 5 Stelle Cuneo siamo abituati a vederci affossare, quasi sempre, provvedimenti da noi presentati e quindi non c’è da meravigliarsi, il consiglio comunale sovente assomiglia ad una palude in cui si rimane impantanati piuttosto che un luogo dove possano vedere la luce proposte interessanti ed utili per la maggioranza dei cittadini. Potevano essere colte diverse opportunità in questo consiglio comunale se alcune idee che erano state presentate dal M5S Cuneo in modo garbato e preciso fossero state accolte.

Si poteva rendere la città più pulita tramite l’istituzione del vuoto a rendere che prevedeva una possibilità di sconto sulla TARI per gli esercenti che aderivano a questa bella iniziativa, unendo l’utile del riciclo al dilettevole di una riduzione sulla tassa sui rifiuti, che rimane assai elevata per le nostre imprese del territorio. Comunque abbiamo ottenuto che se ne parli almeno in commissione in tempi brevi e con le categorie interessate.

Si sarebbe potuto lanciare un piccolo segnale accogliendo la proposta di introdurre una tariffazione agevolata sull’IMU per quel che riguarda le imprese giovanili, femminili e le start up innovative. Non avrebbe cambiato il mondo questa proposta, è vero, ma avrebbe potuto rappresentare un piccolo inizio per un nuovo cambiamento in cui si rende il territorio più fertile ed attraente per le nostre imprese le quali, va ricordato, soffrono di una pressione fiscale ormai intollerabile.

Era possibile, tramite la nostra proposta, anche arrivare a rendere più equi i parcheggi intorno alla zona dell’ospedale tramite una sana e giusta equiparazione con le altre zone blu presenti in quel quartiere, dove al momento solo nella zona dell’ospedale si continua a pagare, ingiustamente, anche la domenica ed i festivi.

Infine, si è persa anche l’occasione di fare, attraverso un’accurata e doverosa ricerca storica sulla città tramite le nostre mappe storiche, di perimetrare e salvaguardare la zona dove è assai probabile il ritrovamento di antichi reperti dall’inestimabile valore storico e culturale.

Abbiamo anche interrogato la maggioranza in consiglio sul caso TARI, dove ci è stato garantito che non vi sono stati errori e sul declassamento nella classifica “Ecosistema Urbano” presentata da Legambiente e qui le risposte non ci sono sembrate molto convincenti, sembravano quasi date come se ci fosse un pilota automatico. Vigileremo su questi due aspetti che coinvolgono i cittadini, l’ambiente e i tributi, in modo che si agisca sempre con trasparenza e guardando al benessere della collettività.

Ci dispiace che tutte queste piccole ma significative opportunità siano rimaste dentro la palude, non solo perché rivendichiamo, con orgoglio, di averle presentate, ma anche perché siamo convinti che non fossero di danno a nessuno, anzi, erano tutte volte a favore dei cittadini e delle nostre imprese sul territorio.

Per quanto sia difficile, il M5S Cuneo andrà avanti sulla sua strada e continuerà a presentare qualunque provvedimento utile a migliorare la qualità della vita dei nostri cittadini e a rendere Cuneo un posto migliore di quello che è già. Per fare questo non potremo mai fare tutto noi da soli, non siamo arroganti né pretenziosi, quindi chiediamo a qualunque cittadino che abbia a cuore la città e intenda segnalarci problematiche, difficoltà o qualsiasi cosa atta a rendere Cuneo migliore, di farlo scrivendoci a cuneo@movimento5stelle.it. Saremo lieti di ascoltarlo e di aiutarlo perché per il M5S Cuneo la partecipazione del cittadino alla cosa pubblica è e sarà sempre una parte essenziale della democrazia.

M5S Cuneo